Guida Interpretativa 2200-1 - Pianificazione dell'incarico

1. L'internal auditor deve pianificare e condurre l'incarico, prevedendone la supervisione e l'approvazione. Prima dell'avvio di un incarico, l'internal auditor deve elaborare un programma che:

  • stabilisce gli obiettivi dell'incarico;
  • identifica aspetti tecnici, obiettivi, rischi, processi e operazioni da esaminare;
  • definisce natura ed estensione dell'attività di test necessaria;
  • indica le procedure di internal audit da adottare nel corso dell'incarico per la raccolta, l'analisi, l'interpretazione e la documentazione delle informazioni;
  • possa essere modificato, durante l'incarico se necessario, previa approvazione del responsabile internal auditing o di un suo delegato

2. Il responsabile internal auditing dovrebbe prescrivere un livello di formalizzazione e documentazione dell'attività (es. formalizzazione dei risultati delle riunioni di pianificazione, delle procedure di risk assessment, del dettaglio dei programmi di lavoro, ecc.) che sia adeguato all'organizzazione. A tal fine, i fattori da considerare comprendono:

  • il lavoro effettuato e/o i risultati degli incarichi considerati da altri soggetti (es. revisori esterni, organi di controllo o management);
  • se il lavoro svolto è collegato ad aspetti che possono essere oggetto di potenziali o reali azioni legali;
  • il livello richiesto sia di esperienza dello staff di internal audit sia di supervisione diretta
  • se il progetto è realizzato con risorse interne, con auditor in prestito o con un supporto esterno
  • la complessità e l'ambito di copertura del progetto
  • la dimensione della struttura di internal audit
  • la validità della documentazione (es. se verrà utilizzata negli anni successivi)

3. L'internal auditor deve definire gli altri requisiti dell'inacrico, quali il periodo temporale preso in esame e la data prevista di completamento. Stabilisce, inoltre, la forma della comunicazione finale. Pianificare a questo livello facilita il processo di comunicazione fino al completamento dell'incarico.

4. L'internal auditor deve mantenere informato il management interessato dall'incarico, condurre le riunioni con il management responsabile dell'attività, sintetizzare e distribuire i verbali e le conclusioni raggiunte nelle riunioni e archiviare la documentazione nelle carte di lavoro dell'incarico. Argomenti di discussione potrebbero essere:

  • obiettivi dell'incarico e ambito di copertura;
  • risorse e tempi dell'incarico;
  • fattori chiave riguardanti le caratteristiche del business e le operazioni delle aree da analizzare, compresi i recenti cambiamenti intervenuti nell'ambiente esterno ed interno;
  • problematicheo richieste espresse dal management.

5. Il responsabile internal auditing deve stabilire il processo di comunicazione die risultati (come, quando e a chi i risultati dell'incarico devono essere comunicati). Durante la fase di pianificazione dell'incarico .l'internal auditor deve documentare e comunicare il suddettom processo al management, nella forma ritenuta più appropriata. Ogni successivo cambiamento che influenzi i tempi di esecuzione o il reporting dei risultati deve essere comunicato dall'internal auditor al management.

***

gennaio 2009

Standard 2200-Pianificazione dell'Incarico